Diritti Umani tra protezione ed esclusione

Il corso si propone di indagare in merito alla discrepanza spesso esistente tra le garanzie proclamate nei principali atti di diritto internazionale e la capacità, da parte della Comunità Internazionale, di renderle davvero effettive con gli strumenti che la stessa ha attualmente a disposizione. Necessità di applicare alcune riforme e correttivi di diritto internazionale sostanziale e procedurale al fine di superare il suddetto limite (ad esempio i possibili interventi su dati meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite). Contemporaneamente si riconoscono, tuttavia, le potenzialità del diritto internazionale (nonché dei risultati raggiunti attraverso la sua applicazione), dei documenti e degli organi nati a tutela dei diritti umani.

Ciò nella consapevolezza che soltanto attraverso il loro potenziamento ed il riconoscimento da parte di ciascuno Stato della loro piena effettività (che può essere riconosciuta completamente anche grazie ad un maggiore bilanciamento della forza e dei poteri riconosciuti ad ogni Nazione al di fuori dei propri confini territoriali) diventa la via più utile a garantire un clima di pacesviluppo e rispetto della dignità umana tra tutti i popoli della Terra.

Lezione 1 – Origine ed evoluzione storico-culturale dei diritti umani
Lezione 2 – Diritto Internazionale e i suoi soggetti
Lezione 3 – Le diverse categorie di norme e diritto internazionale
Lezione 4 – Le conseguenze della violazione di norme di diritto internazionale
Lezione 5 – Le fonti normative internazionali aventi ad oggi la tutela dei diritti fondamentali degli individui
Lezione 6 – Il genocidio di Srebrenica
Lezione 7 – La questione femminile all’interno delle convenzioni internazionali
Lezione 8 – Il conflitto Israelo – Palestinese
Lezione 9 – L’Iraq dopo Saddam Hussein
Lezione 10 – G8 2001 Incursione alla Scuola Diaz di Bolzaneto

I relatori:

Dott.ssa Sandra Cherubini
Laureata in giurisprudenza, con indirizzo internazionale, all’Università degli Studi di Brescia, è Avvocato. Dottore di Ricerca in “Diritto del Commercio Internazionale”, titolo accademico conseguito presso l’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano, ha discusso una Tesi di Ricerca inerente la tutela dei diritti fondamentali dei minori e l’Organizzazione Mondiale del Commercio. Uno dei suoi principali ambiti di ricerca è quello della tutela dei diritti umani rispetto alla creazione di un commercio sostenibile.E’ responsabile scientifica del corso.

Prof. Marco Frigessi
 
Laureato in giurisprudenza nel 1984 presso l’Università di Milano, nel 1989 diventa Dottore di ricerca in Diritto Internazionale. Dal 2000 Professore straordinario di Diritto Internazionale presso l’Università di Brescia (Facoltà di giurisprudenza), all’interno del medesimo ateneo, dal 2003, diventa Professore ordinario in questa disciplina e, dal 2007, in Diritto dell’Unione Europea. Inoltre è vice Presidente del WG Climate Change and Insurance- AIDA International, nonché membro della SIDI (Società Italiana di Diritto Internazionale).

Dott.ssa Loredana Mura
Docente di Diritto Internazionale privato nell’Università degli Studi di Brescia. Ha altresì insegnato Diritto dell’Unione europea (corso progredito) nell’Università degli Studi di Sassari. Le aree tematiche di ricerca scientifica, di attività seminariale e di insegnamento riguardano il diritto internazionale, il diritto internazionale privato e il diritto dell’Unione europea. Fra queste in particolare spiccano: la protezione dei diritti umani; il regime giuridico delle minoranze; lo statuto femminile; la posizione e il ruolo delle autonomie territoriali minori nel diritto internazionale e dell’Unione europea.

Dott.ssa Valeria Marengoni
Dopo la laurea in giurisprudenza, si specializza in diritto internazionale umanitario attraverso due master, tra cui un LLM in UK. Effettua tirocini presso Amnesty International e l’ong Geneva for Human Rights a Ginevra. Prende parte a progetti di cooperazione in Brasile, Argentina, Bosnia e India. 

Dott.ssa Lucia Melato
Conseguita la laurea specialistica in Istituzioni e Politiche dei Diritti Umani e della Pace a Padova, ha svolto un internship presso la Rappresentanza Regionale dell’UNHCR a Roma, dove ha poi frequentato un corso in Diritto dell’Immigrazione e Riconoscimento della Protezione Internazionale. 

Prof. Antonio Papisca
Professore di Tutela internazionale dei diritti umani e di Organizzazione internazionale dei diritti umani e della pace nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Padova; Libero docente in Diritto internazionale; Cattedra Europea Jean Monnet ad honorem; Cattedra Unesco Diritti umani, democrazia e pace; Presidente del Corso di laurea in “Scienze politiche, relazioni internazionali, diritti umani”; Direttore della Rivista ‘Pace diritti umani/Peace human rights’ (Marsilio).

Prof. Marco Mascia
Professore di Relazioni internazionali e di Sicurezza internazionale e peacekeeping nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova; Dottore di ricerca in Relazioni internazionali.

Dott. Andrea Rossini
Andrea Oskari Rossini (Londra, 1966), laurea in Scienze Politiche l’Università degli Studi di Milano, Master in International Affairs , giornalista e documentarista, lavora per Osservatorio Balcani e Caucaso) dal 2002.

Dott. Massimo Moratti
Political Advisor at Office of the High Representative – University of Essex. Nel 1997 – 2004 Funzionario per la difesa dei diritti umani, dei diritti umani Senior Officer, consulente legale per le questioni di proprietà – missione dell’OSCE in Bosnia.

On. Alì Rashid
Portavoce di Arafat, Primo Segretario della Delegazione generale palestinese in Italia e – dal 2005 – dell’ANP; già deputato del parlamento italiano dal 2006 al 2008. É un politico e giornalista palestinese naturalizzato italiano. È da tempo impegnato in una lotta a cavallo tra l’Europa e il Medio Oriente per la cessazione del conflitto armato nella questione palestinese e per la conclusione della controversia nel rispetto dei diritti dell’uomo e delle risoluzioni dell’ONU.

Maria Sole Continiello Neri
PhD candidate della Scuola Superiore di Studi Sant’Anna dove svolge un progetto di ricerca sulle occupazioni belliche. In particolare, si occupa dell’Analisi storica e giuridica dell’occupatiobellica:periodo all’estero come Visiting Scholar presso l’Irish Center for Human Rights alla National University of Ireland.

Avv. Massimo Pastore
Avvocato, difensore parte civile processo Diaz