2011 – FER 2011 “ARTIGIANI DI SE STESSI: integrazione e autonomia”

Il progetto “Artigiani di se stessi: integrazione e autonomia”, finanziato dal Fondo Europeo per i Rifugiati (Azione1 – Programma Annuale 2011- PROG-100426) è nato dalla volontà di rispondere ai bisogni di integrazione socio-economica dei richiedenti e dei titolari di protezione internazionale presenti sul territorio delle province di Bergamo e Brescia in cui opera il Soggetto proponente, costituito dai seguenti partner:

  • Cooperativa Ruah (ente capofila)
  • Comune di Bergamo
  • Associazione ADL – Ambasciata della Democrazia Locale a Zavidovici ONLUS
  • Cooperativa sociale Biplano
  • Cooperativa sociale K-Pax
  • Cooperativa sociale La Perla Nera
  • Cooperativa sociale Il Pugno Aperto

Gli obbiettivi specifici del progetto erano:

a) Migliorare il grado di Integrazione sociale locale, tenendo come riferimento l’Indice di Integrazione elaborato dall’Osservatorio regionale per l’Integrazione e la Multietnicità – Orim Lombardia;

b) Promuovere l’occupabilità dei cittadini titolari di protezione internazionale nel territorio locale;

c) Promuovere l’Individuo e il suo valore tramite interventi non improntati a logiche di gruppo bensì personalizzati.

Gli obbiettivi citati sono stati raggiunti attraverso 5 azioni:

  1. Orientamento, formazione professionale e tirocini formativi;
  2. Ricerca di soluzioni innovative per le attività artigianali;
  3. Interventi a carattere residenziale, con il sostegno alla locazione di alloggi;
  4. Assistenza amministrativa e legale;
  5. Interventi di comunicazione mirata e disseminazione dei risultati.

Grande attenzione è stata dedicata nel favorire la presa di decisioni autonome da parte del beneficiario, il potenziamento delle capacità di assumersi le proprie responsabilità e lo stimolo dell’attivazione di risorse proprie.