LA CITTA’ DI EUFEMIA: trovare rifugio in comunità accoglienti

L’Associazione per l’ Ambasciata della Democrazia Locale a Zavidovici – onlus (ADL) in considerazione della competenza acquisita nella gestione, coordinamento, progettazione di attività rivolte all’ accoglienza e integrazione di rifugiati o beneficiari di protezione sussidiaria o umanitaria, propone a Brescia un progetto che possa rispondere a esigenze urgenti dei beneficiari per la seconda e la terza accoglienza.

Nelle annualità 2009 – 2012 è stato realizzato un intervento strutturato e di ampio respiro che si è posto, tra gli altri, anche l’obbiettivo di creare una rete territoriale che riesca a convogliare risorse e competenze già presenti al fine di dare risposte precise alle esigenze dei beneficiari, e contemporaneamente far crescere nella comunità la capacità di attivare percorsi di inclusione sociale per soggetti in condizioni di marginalità.

Il progetto “La Città di Eufemia” si è rivolto non solo ai rifugiati o beneficiari di protezione sussidiaria o umanitaria che risiedono sul territorio bresciano, ma è intervenuto a sostegno di territori più congestionati da tale presenza, in particolare l’area milanese.