Oggi ci sono problemi con telefono e internet, solo i cellulari funzionano bene.
Non abbiamo acqua ancora, i tubi sono rotti vicino al fiume Gostovic, che fa problema per la pulizia e igiene in generali. La gente ha paura di varie malattie come l’ epatite…

I problemi con le frane continuano, non ci sono piu’ persone nella scuola durante la giornata, ma alcuni ancora vengono a dormire nella palestra della scuola.

In generale Zavidovici sta meglio di alcune altre città, ma i danni anche quì sono enormi. Alcuni quartieri in città (Samacka, Villagio caritas, via dopo ponte su Krivaja) e molti villaggi sono pieni di fango (Dolina, Brezik, Ribnica). Adesso si sta organizzano la pulizia, il centro e il sottopassaggio sono puliti, ma il resto non ancora, ieri sono venuti due pullman di studenti da Sarajevo con i ragazzi locali che facevano la pulizia nella via sotto la banca. Nel villaggio Caritas si sono auto organizzati ma c’è ancora molto da fare. Nei villaggi ognuno fa per sè.

Tanti aiuti umanitari sono arrivati da diverse parti della Bosnia (Sarajevo, Gornji vakuf, Cazine, ecc). Ci sono stati un po’ di problemi con la distribuzione. Al momento mancano stivali, guanti, maschere, pale, materiale per l’igiene e disinfezione, pannoloni…
I negozi funzionano, ma quelli colpiti dall’ alluvione non hanno possibilità di comprare queste cose, gia’ prima dell’ alluvione gli serviva assistenza… cosi anche gli alimentari sono benvenuti.

Per adesso gli aiuti umanitari arrivano, ma qui ci sara’ molto da lavorare a lungo.
Ma ci sono tante cose da dire, da scrivere…

Sladjan Ilic

Rispondi