Nuove norme sui CIE, liberazione immediata per chi è dentro illegittimamente. La nuova norma prevede infatti che il migrante da identificare possa essere tenuto all’interno del Centro per un periodo di complessivi 30 giorni. Nel caso la persona non fosse identificata, ma siano emersi elementi che possano rendere probabile una identificazione, il questore può richiedere al giudice di pace una o più proroghe, ma senza superare i 90 giorni di permanenza totale (il termine precedente era di 180 giorni):
http://www.cilditalia.org/blog/nuove-norme-sui-cie-liberazione-immediata-per-illegitimamente/
Strasburgo condanna l’Italia. Un ricorso costruito dal basso firma i respingimenti dai porti dell’Adriatico verso la Grecia:
http://www.globalproject.info/it/in_movimento/la-corte-di-strasburgo-condanna-litalia-un-ricorso-costruito-dal-basso-ferma-i-respingimenti-dai-porti-delladriatico/18057
L’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo pubblica la sua ultima relazione trimestrale: 
http://easo.europa.eu/latest-news/easo-publishes-new-quarterly-asylum-report/#.VEeuDDnWqpA.facebook
Mare Nostrum: siglato Protocollo tra la marina militare e Save the children: 
http://minoristranierinonaccompagnati.blogspot.it/2014/10/mare-nostrum-siglato-protocollo-di.html
Secondo un documento diffuso dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali italiano, dall’inizio del 2014 i minori non accompagnati arrivati in Italia dal nord Africa sono stati oltre 12mila: di questi poco più di 3mila – un quarto del totale – non si trovano più. I funzionari del ministero hanno detto che la loro scomparsa è legata probabilmente a giri di sfruttamento sessuale e lavoro minorile. Il giornalista freelance italiano Luca Muzi si è occupato della questione sul Guardian,intervistando anche diverse organizzazioni non governative (ong) che lavorano con gli immigrati in alcune delle zone costiere della Sicilia più interessate all’immigrazione clandestina.
http://www.ilpost.it/2014/10/18/minori-immigrati-scomparsi-italia/