Secondo i giudici della Corte di Strasburgo, “non è infondato ritenere che i richiedenti asilo rinviati adesso in Italia da altri Paesi europei, in base al regolamento di Dublino, corrano il rischio di restare senza un luogo dove abitare o che siano alloggiati in strutture insalubri e dove si verificano episodi di violenza”: http://www.repubblica.it/solidarieta/profughi/2014/11/04/news/strasburgo_in_italia_insufficienti_garanzie_rifugiati-99721784/?ref=HREC1-17
Una riflessione di approfondimento sulla connessione tra i dispositivi umanitari e quelli securitari che sottendono al passaggio da Mare Nostrum a Triton: http://www.meltingpot.org/Spostamenti-di-confine.html#.VFyJVpR5O7y
Ovunque si registrano conferme dei trattamenti violenti e contrari alla dignita’ umana inflitti dalla polizia italiana nel “prelievo forzato” delle impronte digitali ai profughi siriani: http://www.dirittiefrontiere.blogspot.it/2014/10/litalia-dovra-rendere-conto-delle.html
La Spagna apre uffici asilo a Ceuta e Melilla: http://www.ansamed.info/ansamed/it/notizie/rubriche/cronaca/2014/11/05/immigrazione-spagna-apre-uffici-per-asilo-a-ceuta-e-melilla_1800dd67-9dc4-4f52-8829-6b39c4c7d42d.html