Costruire un mondo accogliente significa impegnarsi tutti i giorni, informare, formare: per questo Adl a Zavidovici Onlus-Impresa sociale crede fortemente nei percorsi didattici nelle scuole. E’ stata quindi molto contenta di avviare un percorso con le ragazze e i ragazzi della scuola media Franchi di Brescia, dove ha avuto un primo incontro mercoledì 16 novembre. Il tema affrontato è quello della migrazione forzata, con l’idea di restituire complessità ad un fenomeno che sempre di più coinvolge i paesi europei, impegnati nella gestione dell’accoglienza verso le persone che chiedono protezione internazionale.

Nei quattro incontri del ciclo didattico si vuole ragionare con gli scolari sulle cause che spingono le persone a lasciare il proprio paese, approfondendo la conoscenza dei contesti (paesi d’origine) dai quali provengono i migranti approdati in Italia negli ultimi anni. Ma si vuole anche analizzare criticamente il significato delle definizioni di guerra, nuove guerre, problemi ambientali, povertà, nonchè ricostruire le strade e dei percorsi della migrazione prima dell’approdo in Europa: le ragioni, i tempi, le difficoltà:

Last but not least, far incontrare direttamente i protagonisti presenti nel nostro territorio (ascolto della narrazione diretta). Adl a Zavidovici Onlus-Impresa sociale mette a disposizione la sua proposta a tutti gli istituti che desiderano intraprendere questo percorso, con l’idea che la scuola non è un luogo dove meramente si trasmettono nozioni bensì un laboratorio di formazione alla cittadinanza accogliente e pacifica.