“È la storia di Zijo Ribic, rom-bosniaco. La sua battaglia per la verità e per la giustizia, la sua attenzione nell’usare le parole per non generalizzare e la sua scelta di perdonare e di non odiare, hanno aperto nuove prospettive nel difficile tentativo di dialogo e confronto con il passato. Una famiglia sterminata dai ‘cetnici di Simo’ sotto gli occhi di un bimbo di sette anni, Zijo. Recentemente (gennaio 2016), in occasione della sepoltura di quattro delle sue sorelle, ancora una volta in lacrime, Zijo è riuscito a dire davanti a tutti “Io non odio”. Poteva dire qualsiasi cosa – e gli sarebbe stato concesso – ma ha detto questo… e aveva la forza di un’invocazione.”
Inaugurazione della mostra fotografica “Io non odio” –
Oggi alle 17 presso il Centro Saveriano in Via Piamarta 9.